aumenti operatori telefonici rimodulazioni

Le compagnie telefoniche molto spesso attuano una serie di politiche non proprio oneste nei confronti dei loro consumatori. Oltre a questo, parliamo di truffe al limite del legale che gli operatori attuano contro i clienti. Basta un click nel banner sbagliato e il proprio saldo viene dimezzato.

Sono le compagnie a svuotare il credito?

Chi trae i guadagni spesso non bada ad alcune pratiche leggermente scorrette. Infatti questi piccoli trucchi che le compagnie attuano, sono abbonamenti a rubriche, news, giochi online e quanto altro, il tutto alle spalle dei clienti ignari.

I servizi attivati attraverso pagine spam o banner pubblicitari si chiama VAS, ossia Servizi a Valore Aggiunto. Vengono attivati da società esterne che svuotano il credito residuo dei cittadini con l’approvazione delle compagnie.


Come dicevamo sono newsletter, rubriche di oroscopi, suonerie, giochi il tutto senza nemmeno che l’utente sia a conoscenza di come abbia fatto ad abbonarsi. Di  fatto sono pratiche subdole che vengono a galla soltanto quando il cliente controlla il saldo. Attraverso un click pigiato per sbaglio su qualche sito esterno, viene registrato l’abbonamento.

L’AGCOM è intervenuta per preservare le vittime ignare di ciò e ha multato i gestori per pratiche scorrette. Il metodo migliore per evitare questi VAS è quello di chiamare subito il servizio clienti e chiedere il rimborso immediato. In pochi minuti l’operatore bloccherà tutti gli abbonamenti esistenti e quelli futuri e nel giro di 24 ore vi ritroverete con il vostro credito recuperato. Attenzione quindi, e controllate sempre i movimenti all’interno delle App dei vostri gestori di telefonia mobile.