disserviziOgni giorno su Downdetector leggiamo di segnalazioni provenienti dagli utenti dei principali operatori telefonici italiani, quali sono giustappunto Vodafone, TIM, Wind e Iliad, relative a disservizi che impedirebbero l’effettuazione/ricezione di chiamate o più semplicemente la connessione alla rete internet.

Il servizio citato nasce per alleggerire il peso dei consumatori, in termini di conoscenza dello stato della rete del proprio operatore. E’ bene ricordare come Downdetector non permetterà di risolvere la problematica, ma vi aiuterà a scoprire la sua diffusione nonché le conseguenze.

Tutti i dati che mostrerà sulle proprie pagine sono raccolti per mezzo di segnalazioni da parte dei membri della community mondiale. Collegandosi al sito, infatti, basterà premere il pulsante “Ho un problema con…” per inviare un feedback in modo da poter commutarne lo stato in down, al raggiungimento di una soglia minima nel breve periodo.

Leggi anche:  Down: oggi nuovi problemi per Wind, Iliad, TIM, 3 Italia e Vodafone

 

Downdetector: quali sono i dati relativi ai down visualizzabili?

Chi invece deciderà di collegarsi per fruire del servizio, riceverà in cambio le seguenti informazioni:

  • Numero di segnalazioni pervenute nel corso delle ultime 24 ore organizzate in un grafico temporale, con down in corrispondenza dei picchi.
  • Localizzazione della problematica nel mondo (mostrata su cartina geografica) realizzata grazie alla geolocalizzazione degli smartphone dei segnalatori.
  • Commenti di chi ha inviato il feedback tramite il plugin Facebook integrato nella parte bassa della pagina.

Tutte le informazioni sono fruibili gratuitamente, gli utenti possono accedervi da un qualsiasi dispositivo, sia esso smartphone, notebook, pc desktop, tablet o altro. Sottolineiamo infine l’assenza di un qualsiasi legame intercorrente tra Downdetector e le aziende citate nell’articolo.