4G falla sicurezzaOrmai sono anni che utilizziamo il 4G per navigare online dal nostro smartphone. Alcuni operatori hanno raggiunto l’alta velocità della rete solo di recente ma, allo stesso modo, sono soggetti ad una grave falla di sicurezza che mette a rischio i dati.

Nuovi studi confermano una vulnerabilità specifica che consente di spiare i telefoni a distanza. Gli hacker sfruttano un exploit del sistema per avere password, dati personali e credenziali di accesso per tutti i servizi online postali e bancari. I ricercatori hanno diffuso i dettali del loro studio mentre gli utenti sono sempre più portati a scegliere le offerte 5G, ritenute non solo più convenienti ma anche più sicure.

 

Falla 4G: il problema è importante, si pensa al 5G

Secondo i rapporti siamo tutti nelle condizioni di essere controllati da potenziali aggressori informatici. L’implementazione delle antenne di quarta generazione non ha previsto un approfondito controllo del firewall che risulta essere compromesso. Il rischio sicurezza è alto per tutti coloro che hanno scelto promo di operatore reale o virtuale. Non fa differenza.

Leggi anche:  Il 5G causerà l'estinzione, la verità sulle reti Tim, Wind, Vodafone e Tre

Il nocciolo della questione risiede nel software che supervisiona gli accessi. Dovrebbe bloccare le connessioni indesiderate ma lascia passare chiunque consentendo una connessione hotspot tramite ripetitore modificato ad hoc.

I cyber criminali devono soltanto acquistare un kit di spionaggio online fatto di antenna 4G e software mobile. A questo punto i dati sensibili che usiamo in rete vengono registrati in un database e si rendono immediatamente disponibili per l’utilizzo illecito. I nostri dispositivi credono di connettersi alla rete dell’operatore ma in realtà sono online sul server dell’hacker. Chat Whatsapp, telefonate, messaggi ed altri dati vengono trafugati.

Non c’è modo di difendersi, visto che l’unico ostacolo che il malfattore incontra è quello della distanza. Se il nostro smartphone è fuori portata si collega al network del gestore tagliando fuori il malintenzionato. In caso contrario siamo in pericolo.