Unicredit Sanpaolo Agenzia Entrate conti correntiUnicredit e Sanpaolo sono, insieme a BNL e BPM, due delle maggiori filiali bancarie attive sul territorio. Il numero di conti correnti, carte di credito/debito e prepagate è altissimo. Per questo i clienti sono nel mirino dell‘Agenzia delle Entrate che prevede di attuare nuovi sistemi di controllo digitale per i rapporti entrata/uscita dei correntisti. Anche la minima irregolarità farà scattare l’allarme frode per evasione fiscale. Scopriamo insieme come funziona questa nuova piattaforma smart.

 

Agenzia delle Entrate: come funziona il sistema di controllo Unicredit e Sanpaolo

Riuscire a comprendere il funzionamento di controllo del Fisco non è difficile Ciò che viene prelevato non può essere di valore maggiore rispetto a quanto depositato. Un controllo veloce allo storico delle transazioni che riveli irregolarità farà scattare la segnalazione.

Si tratta di un sistema digitale governato da un nuovo algoritmo. Dalla semplice idea all’approvazione pratica passa solo la firma dell’alta dirigenza fiscale italiana. Chi si troverà nella condizione di non essere in regola con i conti sarà soggetto ad una sanzione amministrativa previa notifica da parte dell’organismo di controllo che non opererà soltanto tramite questo strumento.

Allo scopo di mantenere basso il margine di errore sarà eventualmente previsto l’intervento di controllo umano manuale. A seguito di questa seconda verifica si passerà automaticamente all’ammonimento pecuniario ed a misure legislative adeguate.

Riuscire ad eludere il fisco diventerà praticamente impossibile con tutte le nostre spese e gli accrediti che saranno soggetti a regolari controlli periodici. Fatto che varrà sia per bonifici ordinari nazionali/internazionali sia per acquisti completati online ed in negozio.