Gli enormi investimenti operati dalle società italiane di telefonia determineranno un notevole rialzo nei costi per usufruire della nuova connessione. Ciò che prima era solo un’ipotesi, oggi trova conferma nella pubblicazione delle prime offerte dedicate anche alla rete 5G.

D’altra parte, non ci si doveva aspettare qualcosa di molto diverso, considerando che i 5 gestori risultati vincitori nell’asta per le frequenze hanno investito in totale 6,5 miliardi di euro per il 5G, di cui 4,6 miliardi sono stati spesi dalle sole Tim e Vodafone.

Prezzi 5G: dimentichiamoci il low-cost

Era anche naturale che i prezzi andassero un po’ ad adeguarsi al trend mondiale, tenendo presente che le antenne per il 5G sono state già accese in altri Paesi. Al tempo stesso, va considerato che gli operatori hanno trovato nel 5G occasione per rifiatare da un anno, il 2018, decisamente complesso per il proprio fatturato. Basti pensare all’arrivo di Iliad, nel maggio scorso, che ha dato un forte scossone al mercato italiano delle telecomunicazioni, facendo un po’ risvegliare gli operatori da quella pseudo-concorrenza a cui si adagiavano da troppo tempo e mettendoli di fronte al pericolo reale di una forte emorragia di clienti.

In base a quanto è possibile vedere dalle offerte Vodafone, la prima a esporre i propri piani per la nuova connessione, i bundle non scenderanno al di sotto di circa 20 euro (nella formulazione base di Vodafone Red Unlimited, pagare con la carta consente di risparmiare 6 euro scendendo da 24,99 euro a 18,99 euro). Nel solco si inseriranno anche le altre società di telefonia, che dovranno recuperare gli enormi investimenti sperando in un’adesione massiva dei clienti già da subito.