spazio

Un nuovo gruppo di segnali “alieni” è stato raccolto dalla direzione di due galassie oltre la nostra Via Lattea.

I cosiddetti burst radio veloci (FRB) sono uno dei fenomeni cosmici più enigmatici e inspiegabili che si sono verificati di recente. Alcune dozzine di impulsi potenti e velocissimi sono stati rilevati negli ultimi 12 anni e l’Osservatorio astronomico russo della radio Pushchino ne ha segnalati altri nove venerdì.

L’annuncio arriva dopo un’importante pietra miliare pubblicata giovedì, in cui i ricercatori hanno tracciato per la prima volta un FRB non “ciclico” proveniente da una galassia di origine.

 

Gli astronomi scoprono da dove arrivare la fonte di esplosioni radio cosmiche

I misteriosi segnali dello spazio profondo che si ripetono hanno origine in un luogo “speciale” secondi gli scienziati. Per anni queste e misteriose onde radio veloci che arrivano dallo spazio profondo hanno fatto scervellare migliaia di scienziati in tutto il mondo. Ma cosa sono realmente?

Leggi anche:  Galileo, il sistema GPS Europeo down da venerdì per incidenti tecnici

Gli scienziati russi hanno trovato due nuove set di dati archiviati dal 2012 al 2018. Le onde provengono dalla direzione delle galassie M31 e M33, che sono tra le più vicine alla nostra Via Lattea. Tuttavia, il livello di potenza delle raffiche suggerisce che provengono da molto più lontano, cioè dietro le due galassie vicine.

È stato anche osservato un fenomeno insolitO uno degli impulsi nella direzione di M33 si ripeteva; questo sarebbe solo il terzo FRB ripetuto mai rilevato. Anche la ripetizione degli FRB dovrebbe rendere più semplice tracciare il punto di origine.

Non è ancora chiaro cosa stia generando FRB, ma le cause suggerite includono tutto, dalle stelle di neutroni all’intelligenza extraterrestre. Ogni nuova rilevazione dovrebbe avvicinarci a risolvere il mistero.