USA: il Geyser del Parco di Yellowstone potrebbe esplodere presto

La US Geological Survey ha registrato un'attività insolita del geyser, la cui frequenza tra un'eruzione e l'altra ha l'intervallo più breve di sempre. Si temono esplosioni.

geyser yellowstone

La notizia, se fosse confermata, avrebbe effetti catastrofici per l’area in cui sorge il Geyser del Parco Nazionale di YellowStone. La US Geological Survey ha infatti registrato un’attività insolita del più grande geyser del mondo, la cui frequenza tra un’eruzione e un’altra ha raggiunto il record per l’intervallo più breve di sempre.

Come riporta una rivista, l’agenzia geologica statunitense afferma che “c’è pericolo di un’esplosione della caldera di Yellowstone“. Se ciò fosse confermato, non c’è da stare tranquilli.

 

USA: il Geyser del Parco di Yellowstone potrebbe esplodere presto

Normalmente, il geyser è conosciuto nel mondo per essere caratterizzato da un’attività imprevedibile, mentre gli intervalli tra le eruzioni possono variare da poche settimane a mesi e perfino anni. Tuttavia, i geologi non sono a conoscenza del motivo alla base della nuova frequenza delle eruzioni del geyser di Yellowstone.

Per fare un esempio, se nel 2018 il geyser ha eruttato 32 volte in totale, segnando il maggior numero di eruzioni di sempre, in metà anno del 2019 siamo già a 24 eruzioni! Attualmente, l’attività insolita non rappresenta una minaccia, mentre un segno pericoloso è l’essiccazione del geyser dovuta all’aumento del magma in superficie. Anche questo è un evento che non viene molto studiato, quando invece è altrettanto insolito.

L’ultima volta che il super vulcano sotterraneo di Yellowstone è esploso parliamo di due milioni e mezzo di anni fa, la volta che furono create proprio la serie di gigantesche caldere con un diametro di decine di chilometri in superficie. Non sappiamo se la ripetizione di un evento del genere possa però essere catastrofica come in precedenza.