TIM 4G 4.5G 5GTIM ha appena presentato le sue prime offerte 5G decretando uno storico cambiamento epocale nella gestione dell’interattività mobile. La rete di ultima generazione è attiva nelle città di Roma e Torino insieme al 4.5G Advance fino a 700 Mbps. Fin qua nulla da ridire se non fosse che si parla di un 4G rallentato. Scende la velocità portandosi ad una soglia minima che sta facendo discutere tutti i clienti.

 

TIM: 4G più lento con le offerte

Aggiungere al nuova rete TIM Advance 4.5G è significato perdere un tassello essenziale della normale rete LTE. A partire da questi giorni, infatti, il gestore ha deliberato a favore di un nuovo limite di velocità per il 4G che non supera 130/150 Mbps in download a seconda della promo scelta. Per l’upload, invece, ci si spinge a 75 Mbps.

A partire dal 24 giugno 2019, infatti, si potrà navigare a piena velocità soltanto scegliendo un piano 4.5G ed avendo a disposizione uno smartphone in grado di sfruttare tale tipologia di rete ultra veloce. Fino a questo momento non esisteva tale distinzione. I nuovi messaggi per le opzioni 2 Giga e Young Senza Limiti Top Edition ne sono la prova.

Leggi anche:  Down operatori telefonici: disservizi ai clienti Tim, Wind, 3 e Vodafone

” Tutte le offerte 4G sono abilitate gratuitamente alla navigazione 4.5G fino a 700 Mbps in download e 130 Mbps in upload fino al 23/06/2019. Dopo tale data l’offerta sarà abilitata alla navigazione 4G fino a 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload.”

” L’offerta è abilitata alla navigazione 4G fino a 150 Mbps in download e 75 Mbps in upload.”

Non sappiamo se si possa attivare un’opzione secondaria per il 4.5G e pertanto si attendono ulteriori dettagli. Probabile che la nuova opzione 5G possa includere anche la navigazione 4.5G in assenza di un segnale coperto 5G. All’interno della nuova sezione del sito ufficiale è possibile scoprire quali siano i piani solo 4G e tutti i dettagli tecnici relativi alle modifiche.