google android auto

Dopo averlo annunciato al Google I/O 2019, finalmente da Mountain View è partito l’aggiornamento di Android Auto alla versione 4.4. Tuttavia il rilascio avverrà gradualmente per fasi e all’inizio non tutti riceveranno l’app se prima Google non abiliti l’aggiornamento.

Tale upgrade introduce una nuova interfaccia più intuitiva e semplice, in modo che il conducente possa vedere tutte le funzioni in una sola schermata. Quindi da ora in poi verrà mostrato un elenco che permette di trovare subito ciò che si vuole.

 

Android Auto: ecco le ultime novità introdotte da Google

Sempre per ridurre le distrazioni alla guida, Google introduce una nuova barra di navigazione che unirà le mappe stradali, le chiamate in entrata e in uscita e tutte le app disponibili sul proprio smartphone. Basterà adattare il contenuto alla dimensione dello schermo.

Forse una delle feature che sono più attese su Android Auto è rappresentata dalla Dark Mode, un tool che risulta determinante soprattutto durante la guida notturna per non appesantire gli occhi e aumentare il senso di sonno e stanchezza.

Leggi anche:  Google intende migliorare la privacy per le registrazioni di Google Home

Infine, su Android Auto verrà introdotto anche l’uso dei comandi rapidi, ovvero quelle scorciatoie che permetteranno di incrementare il livello di sicurezza per conducente e passeggeri. Grazie a queste vie rapide d’uso, la maggior parte delle funzioni si potranno gestire evitando al guidatore di spostare lo sguardo o toccare il display troppe volte erroneamente. Per esempio, mentre si segue un itinerario è possibile cambiare la canzone di Spotify senza uscire da Maps.

La vera sicurezza è sempre la garanzia di mani sul volante e occhi ben saldi nel rimanere concentrati sulla strada.