marte

Una nuova e incredibile scoperta è stata effettuata dai ricercatori che si occupano di Marte e di studiare ogni tipo di avvenimento sul famoso e rinomato Pianeta Rosso. Dopo anni di ricerche, infatti, i membri dell’Istituto di Mosca di Fisica e Tecnologia e dell’Istituto Max Planck per la Ricerca sul Sistema Solare (MPS) sono riusciti ad osservare dei fenomeni unici e mai visti prima d’ora. Secondo alcuni, inoltre, questi potrebbero spiegare il perchè dello stato attuale del pianeta. 

Marte: fenomeni unici si verificano ogni due anni e coinvolgo l’acqua

Sebbene la credenza popolare voglia Marte come un pianeta desertico e senza una goccia d’acqua, questa teoria può essere smentita a seguito delle sempre più nascenti scoperte effettuate negli anni. A convalidare l’antitesi occorre, anche, questa nuova scoperta effettuata dai ricercatori negli ultimi mesi. Secondo quanto osservato durante il loro lavoro, essi hanno potuto assistere alla nascita di un fenomeno che si verifica una ed una sola volta nell’arco di due anni. 

Leggi anche:  Asteroid Day: quattro asteroidi sono in rotta verso la Terra

Lo stesso comprende l’apertura di un’enorme buca sulla superficie marziana dalla quale scarse riserva d’acqua fuoriescono evaporando nell’atmosfera del pianeta rosso e arrivando a livelli ben più superiori. Lo studio è stato pubblicato su Geophysical Research Letters ed ha suscitato abbastanza scalpore. Difatti, molti scienziati starebbero iniziando a sposare l’idea secondo cui siano questi i motivi dello stato attuale di Marte. La sua ricchezza di acque e fiumi potrebbe essersi disintegrata a seguito dell’evaporazione delle riserve fino a lasciare solo un terreno desertico e (forse) privo di vita.