hacker

La rete 4G presenta alcune vulnerabilità che mettono a rischio la privacy dei consumatori che la utilizzano; secondo le analisi accurate di alcuni ricercatori, la rete di quarta generazione non può essere riparata in alcun modo e i gestori telefonici che la garantiscono non possono proteggere i loro clienti perché i danni che presenta sono irreparabili.

Falla rete 4G: un rischio per tutti i consumatori che utilizzano la rete

Come già anticipato, i problemi che la rete di quarta generazione presenta non possono essere riparati in nessun modo e i consumatori sono costretti a vivere nel terrore mentre aspettano l’arrivo definitivo del 5G; gli utenti maggiormente a rischio sono i clienti Tim, Wind, Vodafone, 3 Italia, Iliad, Kena Mobile, Ho Mobile Fastweb Mobile, Poste Mobile e tanti altri.

Secondo quanto dicono i ricercatori, gli hacker potrebbero effettuare numerosi attacchi ma, uno in particolare è maggiormente temuto; si tratta di un attacco denominato Alter Attack che permette all’hacker di prendere il controllo di qualsiasi dispositivo collegato alla rete mobile 4G.

Leggi anche:  Wind, per migliaia di abbonati è arrivato un nuovo servizio internet

Con questo attacco, la privacy del consumatore è a rischio perché il cyber criminale potrebbe:

  • Prendere il possesso dei dati sensibili della vittima come per esempio le credenziali dell’applicazione di Home Banking e/o credenziale della Posta Elettronica;
  • Accedere alla rubrica e ai numeri di telefono;
  • Accedere ai documenti, ai messaggi e alla galleria;
  • Inviare messaggi tramite SMS, su Whatsapp o su qualsiasi piattaforma di messaggistica istantanea;
  • Ascoltare qualsiasi conversazione telefonica;
  • Falsificare la posizione del GPS del dispositivo mobile;
  • Spegnere completamente il dispositivo.