radiazioni smartphone SARQuando si sceglie un nuovo smartphone si punta soprattutto alle funzionalità ed all’estetica. Sono questi i parametri fondamentali che, insieme al rapporto qualità/prezzo, prendiamo in considerazione nel momento della scelta. Ma bisogna considerare anche un altro aspetto, ossia le radiazioni pericolose che le autorità supervisionano tramite un indice internazionale che prende il nome di SAR.

Il parametro SAR è il tasso di assorbimento specifico, ovvero sia la percentuale di energia elettromagnetica cui siamo esposti nel momento in cui siamo a contatto con il nostro dispositivo elettronico. Alcuni telefoni sono stati etichettati come rischiosi per la salute a causa di un valore che si avvicina al limite della specifica. Tale paletto è stato fissato a 2W/Kg di peso corporeo. Dispositivi come quelli Xiaomi e Huawei sono tra i più pericolosi da usare, in quanto l’indice SAR si avvicina molto a quello limite stabilito. Ecco i modelli da tenere sott’occhio.

 

Smartphone più pericolosi

  1. Xiaomi Mi A1 – 1,75 W/kg
  2. OnePlus 5T – 1,68 W/kg
  3. Huawei Mate 9 – 1,64 W/kg
  4. Xiaomi Mi Max 3 – 1,58 W/kg
  5. ASUS ZenFone 6 – 1,57 W/kg
  6. OnePlus 6T – 1,55 W/kg
  7. Honor 8 – 1,5 W/kg
  8. Huawei P9 – 1,49 W/kg
  9. HTC U12 Life – 1,48 W/kg
  10. Huawei P9 Plus – 1,48 W/kg

 

Telefoni meno pericolosi

  1. Samsung Galaxy Note 8 – 0,17 W/kg
  2. ZTE Axon Elite – 0,17 W/kg
  3. Samsung Galaxy A8 – 0,24 W/kg
  4. LG G7 – 0,244 W/kg
  5. Samsung Galaxy A30 – 0,246 W/kg
  6. Samsung Galaxy S8+ – 0,26 W/kg
  7. Samsung Galaxy S7 edge – 0,26 W/kg
  8. Samsung Galaxy A50 – 0,27 W/kg
  9. Essential PH-1 – 0,28
  10. HTC U11 Life – 0,28 W/kg

I dati sono stati diramati da Statista sulla base di quello che è stato lo studio fatto in Germania per mano della Federal Office for Radiation Protection. Intanto si scoprono i 10 telefoni più veloci del primo semestre 2019, secondo i report forniti dalla piattaforma di benchmark AnTuTu.