diesel-vs-elettrico

Il Diesel oggigiorno è il sistema di alimentazione preferito dagli utenti per la grande affidabilità che comunica. Purtroppo però è anche un meccanismo molto inquinante, seppur si è osservato secondo uno studio del CES-Ifo, che le auto elettriche sembra che possano inquinare anche più di quelle alimentate a gasolio.

L’affermazione potrà far storcere il naso a molti, considerando che le auto elettriche sono sinonimo di consumi inquinanti ridotti, di pulizia ed “eco-friendly“. In realtà l’Istituto di ricerca di Monaco di Baviera ha posto in esame due auto diverse fra loro, una Mercedes classe C e una Tesla Model 3, paragonandone i consumi e le emissioni partendo dall’inizio del processo produttivo.

Sebbene il mondo si sta preparando a quella che sembra essere la rivoluzione più importante degli ultimi anni (dopo il 5G), la sfida fra i due sistemi è al vertice delle chiacchierate in televisione e nelle inchieste giornalistiche.

Chi inquina di meno fra Diesel e Elettrico?

Il CES-Ifo afferma che alcune tipologie di auto elettriche possano inquinare di più rispetto alle Diesel Euro 6.2. Oltre a ciò bisogna considerare anche tutto il processo produttivo. Dalla ricerca svolta, risulta che i consumi di CO2 per la Mercedes si attestano sui 141 grammi contro i 165 della Tesla Model 3.

Leggi anche:  Diesel o Elettrico: le nuove automobili si sfidano a colpi di emissioni

Oltre a ciò si sommano i grammi di CO2 necessari per lo smaltimento delle batterie delle vetture a corrente. Per finire, il costo dell’energia elettrica varia di Paese in Paese, pertanto non vi può essere una stima univoca per tutto il mondo.

Dobbiamo inoltre considerare le due tipologie differenti di motori elettrici. Da una parte abbiamo il BEV (Battery Electric Vehicle), un motore che è alimentato con batterie a Ioni di Litio e il FCEV (Fuel Cell Electric Vehicle) che è alimentato dall’energia prodotta da celle a combustibile, le quali a loro volta sono alimentate da Idrogeno e Ossigeno.

Il primo risulta essere non propriamente ecosostenibile, perché la produzione e lo smaltimento delle batterie porta inquinamento, mentre il secondo è molto più “eco-friendly”.