In questo periodo i clienti Tim, Vodafone, Wind e 3 vengono colpiti non solo dalle offerte telefoniche ma anche da alcuni servizi che permettono l’azzeramento del credito telefonico.

Infatti chi non fosse informato è opportuno che leggesse questo articolo per rimediare ad eventuali problematiche.

Come detto precedentemente, gli operatori telefonici riescono ad azzerare il credito telefonico di ogni singolo utente. Tale operazione passa attraverso l’attivazione di una nuova offerta telefonica. Quando attiviamo un’offerta Tim, Vodafone, Wind e 3 ci vengono attivati anche dei servizi che non vengono specificati dalla maggior parte dei rivenditori autorizzati.

 

Attenzione ai servizi aggiuntivi: segreteria telefonica

Oltre a conoscere le soglie mensili dei minuti e giga con il prezzo, bisogna tener sotto controllo il nostro credito telefonico. Per controllare il nostro credito dobbiamo notare quali siano i servizi aggiuntivi che ci sono stati attivati automaticamente durante l’attivazione dell’offerta.

Leggi anche:  4G: svelato l'operatore italiano più veloce in assoluto

Alcuni servizi aggiuntivi che ci vengono attivati quando passiamo ad un altro operatore sono i seguenti: la segreteria telefonica, il piano tariffario e servizi extra.

Per i clienti che attivano un’offerta Tim, il costo della segreteria telefonica arriva fino a 1,50 Euro/chiamata, per i clienti Vodafone il costo è di 1,50 Euro/giorno, per i clienti Wind invece il costo è di 0,12 Euro/minuto ed infine per i clienti 3 Italia il costo è di 0,26 Euro/mese.

Per evitare di continuare a pagare questo costo aggiuntivo, bisogna contattare il servizio clienti inerente all’operatore telefonico e chiedere la sospensione/disattivazione di tale pagamento.

Non solo i servizi che vi abbiamo appena citato contribuiscono all’azzeramento del credito telefonico, ma anche i banner pubblicitari permettono di attivare nuovi abbonamenti mai richiesti.