Tesla modalità sentinella

Tempi duri per i sabotatori di auto, poiché chi vuole manomettere una Tesla deve fare i conti con la Modalità Sentinella. È quanto emerso da un ultimo attacco occorso a una Model 3, la cui Sentry Mode ha registrato una pericolosa manomissione ai bulloni delle ruote da parte di un sabotatore. È accaduto in Norvegia e, sebbene le telecamere dell’auto hanno ripreso un uomo operare sulle ruote posteriori, il buio e il cappuccio in testa lo hanno salvato.

E non è stato uno scherzo da burloni, poiché il modo in cui sono stati allentati i bulloni avrebbe portato al distacco delle ruote in movimento. Non si può immaginare cosa può accadere a un veicolo a cui si stacca una gomma, possiamo solo ipotizzare un incidente che metterebbe a rischio la vita del conducente e di altri utenti in strada.

 

Tesla Model 3: il video non incrimina il sabotatore

Il proprietario della Tesla Model 3 aveva l’auto parcheggiata presso l’aeroporto di Bergen, a Lilandsveien in Norvegia. La sua fortuna è dovuta al fatto di aver notato qualcosa di strano già dopo pochi metri al volante. Una volta sceso dall’auto ha scoperto l’amara verità: tutti i bulloni delle ruote posteriori sono stati rimossi eccetto uno per lato.

Leggi anche:  Tesla: è possibile prendere in giro i pedoni a suon di clacson

Una volta che è riuscito a raggiungere un gommista locale, l’uomo ha avuto accesso alle immagini registrate dalla Modalità Sentinella, scoprendo di essere stato vittima di un sabotatore ben preparato. Nonostante abbia consegnato il video alle forze dell’ordine, purtroppo non si è potuto fare nulla. Non si conoscono le reali motivazioni del sabotatore, ovvero non si sa se è in diretta lite con quel propretario di Model 3.

Tuttavia in Norvegia, la Tesla Model 3 è praticamente l’auto più venduta in assoluto, pertanto c’è chi ipotizza che si stia sviluppando una sottocultura di hater dei veicoli a motore elettrico.