xiaomi-super-turbo-chargeXiaomi ha annunciato che Android Q arriverà su nove dei suoi dispositivi entro la fine dell’anno. La società l’ha annunciato tramite i forum MIUI ufficiali in Cina ma anche i restanti dispositivi al di fuori della Cina dovrebbero ricevere l’aggiornamento.

Questi sono gli smartphone che riceveranno Android Q entro la fine del 2019: Xiaomi Mi 9, Mi 8, Mi 8 Screen Fingerprint Edition, Mi 8 Explorer Edition. Inoltre, Mi MIX 2S, Mi MIX 3, Mi 9 SE, Redmi K20 e Redmi K20 Pro. In aggiunta a ciò, Xiaomi ha anche detto che arriverà su Redmi Note 7 e Note 7 Pro nel primo trimestre del 2020. Non siamo ancora sicuri su quando MIUI 11 arriverà per tutti questi smartphone, poiché Xiaomi sviluppa la sua skin Android separatamente dalla build Android, quindi è possibile che alcuni dispositivi Android 9 Pie possano ricevere MIUI 11 prima di passare ad Android Q.

Molti dispositivi Xiaomi a breve riceveranno l’aggiornamento per Android Q

MIUI 11 è in sviluppo da gennaio di quest’anno e la società ha promesso molti miglioramenti. Xiaomi ha dichiarato che MIUI 11 offrirà un tema scuro a livello di sistema, icone e animazioni migliori, prestazioni più efficienti e potenziamenti della batteria, e così via. Vale anche la pena notare che Android Q beta è già disponibile per Mi MIX 3 e Mi 9, dato che Xiaomi è uno dei partner beta di Android Q di Google quest’anno. Mi 9 e Redmi K20 Pro saranno probabilmente tra i primi a ottenere l’aggiornamento, se non i primi due a riceverlo.

Leggi anche:  Android: nominati i migliori navigatori GPS da usare offline

Ci si aspetta che le build globali di Q di Android MIUI seguano poco dopo quelle cinesi, ma non possiamo garantire che gli aggiornamenti globali seguiranno quelli cinesi così tanto da arrivare nel 2019 per tutti i dispositivi elencati. Speriamo che Xiaomi condivida più informazioni a breve. Non è inoltre certo che MIUI 11 porterà cambiamenti al design degni di nota, anche se l’azienda dovrebbe effettivamente introdurre alcune novità e miglioramenti.