Google Maps updateGoogle Maps, parlando in senso lato, è diventato il centro del nostro mondo. Ogni giorno lo utilizziamo per pianificare in anticipo il nostro tragitto casa lavoro con indicazioni sul traffico, autovelox e funzioni inedite che migliorano la nostra vita. Non è solo un navigatore satellitare ma un vero e proprio hub informativo completo di tutto. A partire dal nuovo aggiornamento avremo modo di sperimentare una funzione che sarebbe dovuta arrivare ormai da tempo. Scopriamo di cosa si tratta e cosa sta per cambiare.

 

Google Maps: con il nuovo aggiornamento cambia tutto

L’entusiasmo per l’arrivo dei nuovi sistemi di segnalazione per gli autovelox sta per lasciare il posto ad una nuova funzione essenziale. La reputiamo tale a ragione veduta. Applica importanti integrazioni all’algoritmo di notifica concedendo l’implementazione di una opzione di sicurezza che si rivela particolarmente utile.

In rete, in queste ultime ore, si fa un gran parlare dell’opzione Calamità Naturali. Come prevedibile, si tratta di un’aggiunta che consente di ottenere informazioni su disastri in tempo reale. Grazie al sistema nativo saremo in grado di ottenere notifiche per uragani, terremoti ed altri eventi avversi che potrebbero verificarsi nelle nostre immediate vicinanze. La piattaforma di allerta non si limiterà ad una semplice segnalazione ma offrirà un profilo completo degli eventi con indicazione dell’epicentro e dell’area interessata dal fenomeno in corso.

Leggi anche:  Google Maps, ecco la nuova sorprendente funzione per gli amanti del cibo

Il nuovo servizio è stato chiamato SoS Alert e consente agli utenti di accedere ai dettagli in tempo reale sulle avversità meteorologiche e ambientali. In India, dove l’incidenza dei decessi per fenomeni naturali si assesta al 20% su base annua, come in altri luoghi questa funzione risulterà essenziale.

In attesa di ulteriori informazioni circa le tempistiche di concessione di questo update Google Maps vi invitiamo a seguirci sul nostro sito ed attraverso tutti i nostri canali social attivo online. Che ne pensate di questa nuova implementazione? Lasciateci pure un vostro commento.