Twitter

La piattaforma governata da Jack Dorsey Twitter ha voluto rinnovare ulteriormente le proprie regole sul terrorismo, odio e sugli abusi, in modo che siano più semplici ed intuibili per tutti i suoi utenti.

Lo scopo del social network è ovviamente quello di mitigare i discorsi d’odio, di violenza verbale, ingiurie e insulti. Non mancano ovviamente anche nuove regole sulla privacy, argomento molto delicato nell’ultimo periodo. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Twitter ha aggiornato alcune delle regole

Un portavoce della piattaforma di San Francisco ha dichiarato: “Nel corso del tempo, nonostante l’aggiunta di nuove regole e l’aggiornamento di quelle già esistenti, la comprensione di tali direttive si è rivelata difficile e poco chiara“. La piattaforma ha deciso di tornarci con un linguaggio molto più semplice e chiaro e un’organizzazione in tre grandi categorie: sicurezza, privacy e autenticità.

Leggi anche:  Instagram ha introdotto il karaoke nelle storie, ecco i dettagli

Hanno aggiunto anche dei dettagli che toccano anche altri argomenti, per esempio le elezioni, la manipolazione delle piattaforme fino ad arrivare allo spam. Ogni regola è un tweet, ovvero 280 caratteri che descrivono con precisione e chiarezza cosa non è ammesso fare sulla piattaforma. Tutti gli utenti che vogliono approfondire l’argomento possono cliccare sul link presente nello stesso tweet.

La piattaforma, per esempio sullo sfruttamento sessuale minorile ha dichiarato: “adottiamo una politica di tolleranza zero verso lo sfruttamento sessuale minorile su Twitter“. Invece sull’incitamento all’odio, si spiega che “non puoi promuovere la violenza contro altre persone, minacciarle o molestarle sulla base di razza, etnia, origine nazionale, orientamento sessuale, sesso, identità sessuale, religione, età, disabilità o grave malattia”.