4G bug sicurezza Iliad TIM Wind Tre Vodafone MVNO

Il 4G è, da sempre, lo standard di rete mobile più veloce e più utilizzato al mondo. Ogni giorno, infatti, la rete 4G mondiale è utilizzata da diversi miliardi di utenti che ogni secondo, si connettono e si disconnettono continuamente. Da qualche mese, però, pare che il 4G stia iniziando a perdere colpi. Secondo quanto riferito, infatti, sembra che, a seguito di alcuni studi, sia stato scoperto che lo standard di rete mobile ha al suo interno una grave falla capace di compromettere ogni giorno l’integrità dei dati delle persone. Ciò significa, quindi, che tutti i Clienti Tim, Wind Tre, Vodafone e Iliad rischiano grosso.

Molti potrebbero urlare alla fake news ma, proprio questa volta, la notizia è completamente reale. Alcuni rumor, addirittura, parlano di un Hacker esperto che ha già sfruttato la falla più 10 volte.

Leggi anche:  Smartphone 4G e 5G: perché non conviene comprarli nel 2019

Pronti a lasciare il 4G: dati a rischio, utenti impauriti

La falla è stata scoperta dalle rinomate università Ruhr-Universität Bochume New York University Abu Dhabi e pare essere più pericolosa del previsto poiché riguarda ben 3 protocolli di comunicazione diversa.

Attraverso la falla scoperta, quindi, gli Hacker più esperti potrebbero provare a lanciare sui nostri Smartphone i seguenti attacchi informatici:

  • rilevazione della posizione del gps;
  • ascolto delle chiamate;
  • trafugamento di dati personali;
  • invio di falsi allarmi;
  • furto di identità.

Diffusa quindi su 3 protocolli diversi presenti alla base della ree 4G, risolvere il problema è praticamente impossibile. Ciò significa, quindi, che per tornare in uno stato di sicurezza non ci resta che aspettare l’arrivo del tanto atteso 5G.