3 italia disattivazione SIM

A partire dal 13 Giugno 2019, secondo alcune indiscrezioni, 3 Italia proseguirà la campagna SMS dedicata ai clienti attivi con delle anomalie documentali, invitandoli a regolarizzare i dati in un punto vendita Tre per evitare la disattivazione del servizio.

La campagna SMS dell’operatore congiunto è proseguita anche con riferimenti ai clienti Wind, sempre per informare sulle anomalie riscontrate nei documenti. In questo caso specifico, Tre ricorda al cliente che i suoi dati non sono stati ancora aggiornati e fornisce un tempo limite di cinque giorni per recarsi in un negozio dell’operatore.

 

3 Italia: iniziata la disattivazione delle SIM, ecco come evitarlo

Ecco il messaggio integrale che verrà inviato ai clienti con anomalie documentali:

Comunicazione importante: Gentile Cliente Wind Tre informa che i tuoi dati non sono stati ancora aggiornati. Ti invitiamo a recarti entro 5 giorni presso un qualsiasi 3Store con un documento d’identità in corso di validità. In caso di mancato riscontro Wind Tre dovrà provvedere suo malgrado alla disattivazione della tua SIM Tre tra 5 giorni”.

Leggi anche:  3 Italia convince gli utenti: ecco un'offerta davvero speciale

Quindi, per evitare la disattivazione del servizio, il cliente 3 Italia dovrà immediatamente recarsi a regolarizzare i suoi dati personali, effettuando l’operazione presso il Tre Store più vicino con un documento d’identità in corso di validità, sulla cui copia andranno indicate le numerazioni relative alle SIM in suo possesso.

La campagna SMS precedente è stata eseguita anche per i clienti Wind, invitando a regolarizzare la posizione entro 15 giorni. La attuale, invece, è rivolta ai clienti per i quali risultano ancora delle anomalie non normalizzate, costituendo di fattouna sorta di preavviso di disattivazione.

Si consiglia dunque a tutti gli utenti contattati di recarsi il prima possibile presso un 3Store per scongiurare il rischio di incorrere nella disattivazione del servizio.