Xiaomi ha presentato il primo prototipo di smartphone dotato di una under-display camera, una fotocamera integrata sotto lo schermo.

Già qualche giorno fa è stato diffuso online un diagramma di un brevetto Xiaomi depositato a Novembre dell’anno scorso e in cui veniva mostrato un dispositivo con una fotocamera posizionata sotto lo schermo.

Questa volta, è stata la stessa azienda cinese ad aver spiegato come funziona la nuova tecnologia da molti già considerata essere la tendenza che caratterizzerà il design degli smartphone del futuro.

Xiaomi, come funziona la nuova fotocamera sotto al display?

Insomma, Xiaomi starebbe sperimentando un nuovo display a tutto schermo ma che integri allo stesso tempo una fotocamera per scattare selfie che viene, di fatto, nascosta sotto al display.

Quando la selfie-camera da 20MP viene attivata, l’area del display che copre la fotocamera diventa trasparente, grazie all’implementazione di un vetro con bassa riflettività ed alta trasmittanza che consente alla luce di colpire il sensore fotografico. Secondo Xiaomi, la under-display camera garantisce risultati perfetti, permettendo all’utente di realizzare degli scatti più chiari e nitidi rispetto a quanto ottenuto con una camera a foto stenopeico.

Quando la selfie-camera non è in funzione, invece, questa viene, per così dire, oscurata per poi risultare in una superficie nera priva di qualsiasi tipo di interruzione.

Conseguentemente, quando il display dello smartphone non è in camera-mode, i contenuti verranno mostrati a schermo intero e la loro visualizzazione non sarà interrotta da alcun elemento.

Al momento ancora non sappiamo quando saranno disponibili i primi smartphone che implementeranno l’under-display camera, ma secondo molti, quella inaugurata da Xiaomi sarà la tecnologia del futuro.