Whatsapp trucchi

WhatsApp probabilmente è l’unica applicazione che in questi mesi regge il confronto con Instagram. Insieme al social dedicato a foto e video, la chat di messaggistica è un vero prodotto must have per tutti gli smartphone. Gli utenti ora per motivi lavorativi ora per motivi scolastici o sentimentali, giorno dopo giorno mandano centinaia di messaggi proprio attraverso WhatsApp.

 

WhatsApp, come captare i segnali di tradimento del proprio partner

Il ruolo nella quotidianità di WhatsApp porta molte relazioni d’amore a sorgere proprio attraverso la chat. In quella che potremmo definire una vera proprietà transitiva, proprio come gli amori, anche i tradimenti si identificano attraverso le conversazioni. Una lettura attenta delle chat del proprio partner può confermare o smentire quelli che sono tutti i segnali relativi ad un eventuale tradimento.

Tante persone credono che sbirciare il cellulare sia sufficiente, ma non è così. L’esperienza ci dice che coloro che hanno qualcosa da nascondere, tendono a cancellare o nascondere le discussioni più incriminate. 

Non tutto però in questo caso sarebbe perduto. Attraverso il menù Impostazioni gli utenti possono aver accesso ad uni storico delle chat. WhatsApp ci offre una vera e propria banca attraverso cui è possibile scoprire nomi e cognomi dei contatti ascoltati con maggior frequenza dal partner. Sempre lo storico offre anche interessanti dati sulla qualità delle conversazioni, grazie al numero di foto, video o file multimediali inviati e ricevuti.

Lo storico, quindi, se utilizzato a modo giusto ci consente di scoprire se i sospetti della vita quotidiana hanno un fondamento o sono frutto di semplice gelosia.