auto-elettriche

Il CES-Ifo ha svolto un’indagine sui diversi consumi delle automobili. L’Istituto di ricerca di Monaco di Baviera riporta i risultati del confronto fra una Mercedes C220d e una Tesla Model 3.

Fra le due vetture, il CES-Ifo ha considerato non soltanto le emissioni di CO2, ma anche di carburante e della corrente. Oltre a ciò anche i costi per la realizzazione delle batterie per l’auto elettrica.

Dai risultati, appare chiaro come la Tesla inquini di più della Mercedes alimentata con il Diesel. Si parla di 188 g/km massimi di anidride carbonica emessa dal modello dell’auto di Elon Musk, contro i 141 g/km emessi dalla Mercedes.

Il Diesel inquina veramente meno delle auto elettriche?

Che il Diesel inquini meno dell’elettrico è un concetto molto relativo. Secondo il centro di ricerche CES-Ifo, i calcoli dipendono dalle Nazioni, perché varia anche il costo della corrente. In Italia si parla circa di 13,7 % del totale nella produzione dell’energia elettrica.

Leggi anche:  Auto benzina-diesel addio: problemi risolti da elettrico, idrogeno e nucleare

Il professor Carlo Beatrice, luminare italiano, sostiene la tesi secondo la quale le auto elettriche abbiano consumi maggiori rispetto a quelle alimentate a gasolio.

Il professore afferma che soltanto alcuni tipi di motori elettrici emettono più CO2 rispetto ai modelli di auto alimentate con il Diesel. In particolare abbiamo due diversi tipi di elettrico: il primo tipo di motore, il Battery Electric Vehicle che è alimentato con batterie a Ionio, e il secondo, il Full Cell Electric Vehicle. Quest’ultimo si alimenta con l’energia che si produce mettendo le celle a combustibile alimentate da Idrogeno e Ossigeno, ottenendo pertanto “acqua”.

Dalla classificazione appare chiaro come il primo motore, il BEV, non sia molto ecologico, perché considerando anche il costo per la produzione delle batterie, alimenta un consumo smoderato.