huawei-shipment-smartphone-device-aumento-ban-trumpSecondo quanto riferito da alcuni report, Huawei sta “testando intensivamente” il suo nuovo sistema operativo mobile. L’azienda, infatti, vorrebbe iniziare ad implementare il nuovo OS entro la fine dell’estate.

Questo nuovo sistema operativo verrà chiamato “Oak OS” secondo alcune fonti. Tuttavia, ciò vale solo per alcune zone. Infatti, in Cina, ad esempio, sarà chiamato “HongMen OS“. Non si sa molto a riguardo, ma è stato riferito che funzionerà con le app Android. È molto probabile che sia anche ispirato ad Android, nonostante il ban del governo americano che potrebbe provare ad impedire che ciò accada.

Per contrastare gli ultimi avvenimenti, Huawei sta lavorando duramente per lanciare un proprio sistema operativo mobile

D’altronde, Android è open source e Google non può davvero limitare chi lo usa. Tuttavia, Huawei non otterrebbe servizi Google né aiuto dall’azienda. Huawei ha ottenuto solo un permesso temporaneo per lavorare con le società statunitensi, ma scade il 19 agosto. Di qui il motivo per cui l’azienda sta cercando di lanciare Oak OS prima possibile.

Se Huawei sarà in grado di sostituire i suoi partner statunitensi con partner cinesi o anche all’interno della propria azienda, renderà la società più forte che mai. Questo divieto per Huawei può terminare soltanto in due modi. O rendendo Huawei più forte che mai, o uccidendo i loro affari nel settore mobile. Attualmente, sembra che la strada intrapresa sia la prima. Il colosso cinese potrebbe creare un sistema operativo in grado di competere con Android di Google e iOS di Apple. Però, senza i servizi di Google questa nuova piattaforma sarà praticamente morta fuori della Cina.