TIMEsattamente alla pari di Vodafone e Wind, anche nel caso di TIM ci troviamo di fronte ad una terribile sorpresa per una ristretta cerchia di utenti, a partire dal 13 giugno sono previste variazioni unilaterali dei contratti di vendita, non sulle nuove attivazioni, ma su chi già è in possesso di una SIM ricaricabile dell’operatore telefonico in questione.

Prima di disperare, data la presenza di vincoli contrattuali, ricordiamo difatti che secondo le normative vigenti nel nostro paese, gli utenti hanno la possibilità di richiedere il recesso dal contratto o la portabilità verso altro operatore telefonico senza pagare penali fino ad 1 giorno prima la variazione contrattuale. Il consiglio è comunque quello di indicare “Variazioni contrattuali” nella richiesta di recesso, in caso contrario TIM vi addebiterà ugualmente la penale (anche se avete ricevuto l’SMS con il quale potete richiedere il recesso gratis).

Leggi anche:  Vodafone e Tim si sfidano: le offerte da attivare quest'estate per i clienti

Detto questo, a partire dal 13 giugno alcuni sfortunati consumatori saranno costretti a pagare 1,99 euro al mese in più a causa proprio di una rimodulazione unilaterale; i cambiamenti non riguarderanno ovviamente l’intera community dell’operatore, ma saranno esclusivamente legati ai consumatori che verranno informati direttamente con messaggio informativo (se non venite contattati potete dormire sonni “quasi” tranquilli).

 

TIM: cosa si ottiene in cambio?

Per cercare di addolcire la pillola TIM ha pensato di offrire all’utente due differenti opzioni tra cui scegliere: minuti illimitati per sempre o 20 giga in più al mese per 1 anno dall’attivazione. Entrambe le opzioni potranno essere richieste direttamente chiamando il numero 409168, oppure dalla sezione Offerte per te nell’applicazione MyTIM, in maniera completamente gratuita.