fisco-nuovi-controlli

Il recente annuncio dell’Agenzia delle Entrate sta facendo tremare gli italiani. Sono stati infatti annunciati nuovi controlli del fisco, volti a scardinare l’evasione fiscale nel nostro paese. Come ben sappiamo questo è un fenomeno molto diffuso in Italia, tanto da essere oggetto di svariate lotte da parte degli enti preposti al controllo.

Mediante il Decreto Dignità, l’Agenzia ha guadagnato il pieno controllo sui conti correnti dei contribuenti italiani. Questo mette tutti i possibili evasori in una posizione scomoda. Non potranno infatti sfuggire al tanto odiato redditometro.

Controlli del Fisco: nessun correntista Unicredit, BNL e Sanpaolo è al sicuro

Con l’autonomia guadagnata, l’Agenzia delle Entrate avrà quindi la possibilità di controllare indistintamente ogni cittadino. Il redditometro metterà a confronto la dichiarazione dei redditi con tutte le spese del nucleo familiare. Se venissero trovate incongruenze verrebbero immediatamente effettuati controlli. Il calcolo di questa proporzione è abbastanza preciso ed intuitivo, permettendo di scoprire qualsiasi fonte di guadagno non dichiarata.

Leggi anche:  BNL, Unicredit e SanPaolo: nuovi controlli del Fisco sui conti

Qualora il tenore di vita del contribuente superasse del 20% o più quanto dichiarato, inizierà il controllo. Questo implicherà la richiesta di prove documentali per dimostrare gli acquisti. Il redditometro sarà ora molto più selettivo nell’analizzare le spese, verranno quindi valutate tutte quelle più importanti.

Un immobile di lusso o un’autovettura faranno automaticamente scattare il controllo dell’agenzia. Qualora siete soliti lasciare depositi sul vostro conto corrente potreste comunque essere oggetti di un controllo, in quanto si potrebbe pensare ad una fonte di reddito in nero.

Il controllo inoltre scatterà anche nel caso di determinati acquisti. Riguardano questa categoria: acquisti tecnologici, spese per animali domestici, viaggi personali, salute, collaboratori domestici e spese per la casa.