apple

Prima del WWDC 2019, si diceva che Apple stesse lavorando a un nuovo tag di tracciamento bluetooth Tile-esque che avrebbe funzionato con l’app Find My della società, appena aggiornata. Ma anche se la società non ha annunciato alcun nuovo hardware di tracciamento, la beta dello sviluppatore di iOS 13 fa riferimento a un dispositivo chiamato “Apple Tag” che sembra essere proprio ciò che i rumors avevano predetto, come è stato fatto notare anche da  Steve Moser e 9to5Mac.

Come ha scoperto Moser, iOS 13 contiene il codice per l’accoppiamento di un dispositivo Bluetooth con la designazione hardware “Tag1,1” che è simile a quella per l’accoppiamento di un HomePod o coppia di AirPods nelle vicinanze. E 9to5Mac ha scavato ancora di più, scoprendo quello che potrebbe essere un rendering del dispositivo.

 

Come Tile, ma per un altro scopo

Si dice che questa funzione sia un tracker Bluetooth che si potrà collegare, ad esempio, alle tue chiavi, in modo simile a Tile. Come Tile, il Tag utilizza la stessa rete Bluetooth di altri dispositivi Mac e iOS introdotta da Apple come parte della sua app Find My aggiornata, che sfrutta l’enorme numero di dispositivi Apple per aiutare a localizzare e rintracciare oggetti mancanti o rubati.

Dato lo scopo della riprogettazione di Apple nell’app Find My, è facile vedere che la società ha piani più grandi per questo rispetto alla semplice ricerca di iPhone o Mac persi. Un tracker Bluetooth dedicato sembra essere una scelta naturale per continuare ad espandere quel servizio.

Non sappiamo ancora quando Apple annuncerà l’Apple Tag (supponendo che sia reale), ma con la compagnia quasi garantita di avere un evento hardware a settembre per i nuovi iPhone e Apple Watch, è facile immaginare chesia quello il luogo d’annuncio.