Sky e IULM: premio agli studenti in gara per raccontare Sky Q ai millennials

E’ arrivato ufficialmente ad una conclusione il progetto “IULM per Sky Q 2020” indetto da Sky Italia in collaborazione con l’Università IULM di Milano, con Integer in veste di partner tecnico.

Ben cinquanta studenti frequentanti del corso di “Relazioni Pubbliche e Comunicazione d’Impresa” si sono cimentati nel definire un piano di comunicazione da destinare ad un pubblico formato da millennials. Il target prefissato era quello di pensare ad un’evoluzione della campagna di Sky Q, ovvero la migliore esperienza di visione in assoluto dell’azienda.

 

Tra le otto proposte vagliate dall’azienda, la direzione marketing di Sky ha scelto la proposta “Con Sky Q decidi tu”. I “fautori” del lavoro sono Ana Maria Chisilita, Claudia Cavazzi, Gian-Luca Hvam Campana, Fabio Pinna, Mattia Mauro, Michele Triolo. Gli studenti hanno dunque ricevuto un premio nella sede di Sky a Milano. Ad incensarli, Francesco Calosso, Chief Marketing Officer di Sky Italia.

Un percorso basato su più fasi e interamente dedicato al pubblico giovane

Il percorso di sei mesi guidato dai docenti del corso di Creative Lab, con a capo il professor Marco Lombardi, ha visto varie fasi tra cui un’accurata ricerca sul campo tra i loro coetanei e soprattutto lo sviluppo di più proposte in merito a pubblicità, eventi, digital e retail.

Leggi anche:  Sky distrugge l'IPTV: ecco la nuova promozione da non perdere

Per questo il team vincente, dopo un’attenta analisi situazionale di percezione del brand Sky da parte del pubblico, ha esposto un piano comunicativo basato su uno spot con i protagonisti di “Gomorra”, serie TV pluripremiata e tra le più amate dai millennials, oltre alla creazione di eventi sul territorio con un talent di X Factor.

Di prima necessità è stato il supporto digital con i social network utili a generare engagement, rafforzando così il flusso di comunicazione tra Sky Q e l’audience. Tutto ciò ha dunque contribuito ad incrementare l’awareness del pubblico. Grazie alla risonanza del progetto “IULM per Sky Q 2020”, l’impegno di Sky risulta ad oggi una conferma anche per attività future sempre più dedicate al pubblico giovane.