airbus a380

I mastodontici Superjumbo A380 di Airbus furono pensati per coprire tratte lunghe in totale confort portando un numero impressionate di passeggeri. Compagnie di volo come  Emirates e Singapore Airlines ne fanno il loro velivolo di punta, ma la compagnia di Dubai è pronta a stupire il mondo con la tratta più corta mai eseguita da un Airbus A380.

Secondo le notizie che corrono, da luglio sarà quindi disponibile un volo giornaliero tra Dubai e il Muscat International Airport, l’hub di riferimento per chi viaggia per l’Oman distante appunto solo 340 km.

 

Superjumbo A380 stupisce il mondo con una tratta di soli 340 Km

Ora ci si chiede come mai Emirates ha deciso per così pochi chilometri un mostro dell’aria com’è l’A380. Secondo le fonti ufficiali della compagnia, l’obiettivo non è solo quello di aumentare la capienza, ma offrire un’esperienza di volo molto più confortevole per tutti i passeggeri che affronteranno voli a lungo raggio da e per Muscat, la capitale dell’Oman, passando sempre per Dubai.

Il colosso di Airbus, sebbene abbia ben 429 posti in classe economica, 76 posti in Business e 14 in Prima Classe, si presta infatti a numerose configurazioni diverse. Pertanto, non stupisce che una compagnia aerea molto ricca come quella di Dubai possa utilizzare un A380 anche per voli brevi. Il loro standard è sempre tendente al top.

Tuttavia, l’A380 è destinato ad andare in pensione, ed è la stessa Emirates che ne ha messo in discussione l’utilizzo a lungo termine. Una volta che saranno concluse le spedizioni nel 2021 da parte di Airbus, di cui più di cento sono di proprietà di Emirates, bisognerà capire il futuro della superjumbo della compagnia franco-tedesca.

L’A380 è un aereo super lusso, ma costa anche molto produrlo, visto che a listino sta a 445,6 milioni di dollari. Il problema sollevato da Emirates concerne non solo il prezzo ma anche la richiesta di prestazioni migliori e un minor consumo di carburante. Cosa che attualmente non è possibile.