Whatsapp spiare

WhatsApp può vantare un primato invidiato da molti rivali. Insieme ad Instagram e Facebook (tutte app facenti parte della sua stessa famiglia), la chat è uno dei servizi must have sugli smartphone di tutto il mondo. Che siano motivi lavorativi, scolastici o sentimentali, oggi giorno è praticamente impossibile stare alla larga da questo servizio.

 

WhatsApp, come leggere le chat per scoprire i tradimenti del partner

Se si guarda alla quotidianità, si scopre che sempre più relazioni d’amore nascono proprio su WhatsApp. Per proprietà transitiva, per, così come gli amori anche tradimenti devono per forza passare dalle pagine della chat. Le persone più attente e giudiziose, proprio da ciò che si legge su WhatsApp possono inviare a captare segnali sospettosi per il proprio partner.

A differenza delle credenze comuni, sbirciare il device del proprio lui o della propria lei non basta. D’altronde, se si ha qualcosa da nascondere, chi non cancellerebbe le discussioni più scottanti?

Leggi anche:  Whatsapp: tre semplici trucchi per stupire i nostri amici

Un’alternativa a questo semplicistico metodo però c’è: nel menù Impostazioni è possibile accedere ad un archivio storico delle chat, una banca dati di grande ricchezza. Nello storico di WhatsApp sono disponibili nomi e cognomi di tutti quei contatti con il quale è solito intrattenersi il partner. In maniera speculare si potrà indagare sulla qualità delle conversazioni, con dati relativi a file multimediali scambiati.

Con i numeri dello storico tutto risulta essere più semplice. Forti delle cifre, per scoprire se i sospetti sono solidi oppure no, basterà fare un semplice raffronto con quella che è la vita quotidiana.