nuove email fraudolenteArriva l’ennesima segnalazione da parte della Polizia Postale che tramite la sua pagina Facebook mantiene costantemente aggiornati gli utenti circa i pericoli che è possibile riscontrare online. Le nuove email fraudolente sembrano provenire dalla Polizia di Stato e tentano di raggirare gli utenti tramite una finta estrazione, successiva a un sondaggio, che permetterebbe di ottenere 500 euro. La Polizia di Stato è ovviamente estranea all’intento fraudolento dei malfattori ed è bene prestare la massima attenzione e diffidare.

Phishing: segnalate nuove email fraudolente che si spacciano per la Polizia di Stato, attenzione!

Il tentativo di frode online segnalato proprio negli ultimi giorni dalla Polizia Postale utilizza come espediente la Polizia di Stato e circola tramite email. La comunicazione si presenta come una mail proveniente dal seguente mittente “Polizia di Stato-Multa <info@giudaconsumo.it>”. Il messaggio procede esortando gli utenti a partecipare ad un sondaggio riguardante l’istallazione di nuovi autovelox. Al fine di invogliare gli utenti ad effettuare quanto comunicato promette un‘estrazione finale di 500 euro.

Leggi anche:  Truffe online: circolano tramite email ma è possibile sfuggire al phishing

La Polizia Postale invita tutti a prestare la massima attenzione ribadendo l’intento truffaldino dei cyber-criminali e ricordando di non fornire dati personali o informazioni relative al conto bancario.

Di fronte a email di questo tipo è fondamentale procedere immediatamente con l’eliminazione del messaggio senza seguire quanto indicato dai malfattori. E’ bene conoscere i tentativi di frode online in cui è possibile incappare e imparare ad evitare e ostacolare il phishing. Qualsiasi comunicazioni presenti la richiesta di fornire credenziali e codici può mascherare una truffa che può prosciugare i risparmi e sottrarre dati personali.