I clienti di Poste Italiane sono ormai nel mirino degli hacker da un paio di settimane; i consumatori in possesso di una carta Postepay o di una Postepay Evolution sono continuamente truffati.

I cyber criminali, continuano a trovare nuovi metodi per truffare il prossimo e grazie alle segnalazioni ricevute abbiamo scoperto la truffa che ha colpito numerose vittime; sempre più sviluppato è il phishing.

Truffe online: ecco da quali messaggi stare attenti

Il phishing è un tipo di frode con cui un probabile hacker cerca di impossessarsi dei dati personali della vittima; si tratta di un attacco che avviene spesso tramite un messaggio di Posta Elettronica: la vittima riceve un’email da una falsa fonte attendibile (come per esempio un Istituto Bancario) che lo informa di un eventuale problema e lo invita a risolverlo velocemente tramite un link sottostante.

Leggi anche:  Call Center, allertati gli utenti: ecco come riconoscere le truffe

La vittima si indirizzerà ad una pagina web molto simile a quella originale e una volta inseriti i propri dati personali, passano automaticamente nelle mani dell’hacker; in questo modo, il truffatore riesce a svuotare il conto corrente del consumatore in pochi istanti.

Per evitare di cadere in queste subdole trappole, i consumatori possono adottare alcuni servizi che il web offre; grazie alla tecnologia di oggi, è possibile procurarsi diversi anti-phishing che hanno il compito di selezionare le false email ed eliminarle direttamente. Inoltre, si consiglia sempre di avere un occhio di riguardo in più alla ricezione di questo tipo di email perché in pochi istanti, la vittima potrebbe trovarsi con il conto corrente svuotato.