microsoft

Microsoft aveva un sogno con Windows 8, un mondo dove tutte le app erano compatibili anche per i telefoni, tablet, PC e persino console Xbox. Il piano prevedeva che gli sviluppatori di app potessero scrivere una singola app che fosse compatibile per tutti questi dispositivi.

La società ha speso anni a spingere gli sviluppatori a creare app speciali per l’Universal Windows Platform (UWP) dell’azienda, e oggi sta mettendo il chiodo finale sulla questione. Microsoft sta finalmente permettendo agli sviluppatori di giochi di portare i giochi nativi Win32 sul Microsoft Store, vale a dire che molti giochi che gli sviluppatori pubblicano su negozi famosi come Steam non devono essere ricostruiti per giocare su UWP.

 

Finalmente un supporto “nativo” per gli sviluppatori

“Riconosciamo che Win32 è il formato di app che gli sviluppatori di giochi amano usare e che i giocatori amano giocare, quindi siamo entusiasti di condividere il supporto completo per i giochi nativi Win32 sul Microsoft Store su Windows”, spiega il responsabile dei giochi di Microsoft Phil Spencer.Questo sbloccherà più opzioni per sviluppatori e giocatori, consentendo la personalizzazione e il controllo che si aspettano dall’ecosistema di gioco di Windows”.

Questo è un grande cambiamento per l’app store di Microsoft per Windows, in particolare perché i giochi sono una delle forme più popolari di app scaricate dagli app store. In precedenza, gli sviluppatori erano costretti a pubblicare giochi per Windows 10 tramite Universal Windows Platform, che semplicemente non ha lo stesso livello di personalizzazione che gli sviluppatori di giochi si aspettano dalla piattaforma.