mediatek

MediaTek ha presentato il primo chipset mobile al mondo con un modem 5G integrato. Il chipset a 7nm combina il modem Helio M70 5G dell’azienda con il recente Cortex-A77 e Mali-G77 di ARM, risultando in un chip integrato che dovrebbe risparmiare spazio fisico all’interno del telefono e durata della batteria. Il modem del chip ha una velocità massima di download teorica di 4,7 Gbps e una velocità di upload di 2,5 Gbps, dice MediaTek.

Sebbene non sia veloce come il modem X55 di seconda generazione di Qualcomm, che offre velocità di download massime fino a 7 Gbps, l’approccio della società ha il vantaggio di combinare tutto in un unico chip. In confronto, il modem di Qualcomm è separato dai SoC dell’azienda, il che significa che occupa più spazio e può consumare più energia (a seconda dell’implementazione della tecnologia da parte delle due società).

Nonostante il gap di prestazioni, resta comunque eccellente

Dal punto di vista della tecnologia, il chip di MediaTek non è così avanzato come l’ultimo modem di Qualcomm, dal momento che non sembra supportare mmWave insieme a sub-6Ghz. Ciò non dovrebbe tuttavia costituire un problema per i mercati principali di MediaTek, dal momento che Anandtech rileva che gli Stati Uniti sono l’unica regione principale che sta attualmente sviluppando mmWave. In caso contrario, il chip supporta sia il 5G standalone che non standalone, ed è anche retrocompatibile con reti 2G e 4G.

Leggi anche:  Fotocamera: le migliori applicazioni per Android e iOS

Dopo l’uscita di Intel dall’azienda telefonica 5G e la lista nera di Huawei negli Stati Uniti, l’ammontare della concorrenza nel business dell’hardware 5G si è ridotto in modo significativo, quindi è bello vedere che MediaTek compete ancora contro Qualcomm. La società dice che il nuovo chip dovrebbe essere spedito ai partner entro la fine dell’anno, mentre la prima uscita è prevista all’inizio del 2020.