I consumatori che hanno bisogno di registrare una conversazione telefonica possono tranquillamente farlo senza incorrere ad un reato; si precisa che, la persona che si trova dall’altra parte del telefono deve essere comunque avvisata prima che la registrazione inizi.

Ci sono innumerevoli metodi per registrare una chiamata, il consumatore può per esempio procurarsi un registratore esterno oppure affidarsi ad alcuni servizi che il web offre; grazie all’avanzamento della tecnologia, oggi è diventato facile e veloce registrare una conversazione durante una chiamata telefonica.

Ecco i modi infallibili per registrare una chiamata telefonica

I consumatori si possono trovare nella situazione di dover registrare una conversazione telefonica per diversi motivi; è possibile, facile e veloce grazie alle numerose applicazioni disponibili per i nostri smartphone.

Un opzione molto valida è Cube Call Recorder: si tratta di un’applicazione gratuita che si differenzia dalle altre per una caratteristica particolare; gli utenti che la utilizzano, possono registrare una conversazione telefonica che avviene su una qualsiasi piattaforma: Whatsapp, Telegram, Skype, Viber, Messenger e così via.

Leggi anche:  Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad in crisi: registrato un calo di fatturato

Un’altra applicazione molto utilizzata da numerosi consumatori è CallRecorder; è disponibile sul Play Store ed è completamente gratuita; gli utenti, possono utilizzare l’applicazione per registrare qualsiasi conversazione durante una chiamata in entrata o in uscita, solamente dopo aver accettato alcune autorizzazioni che l’app richiede.

Queste appena elencate sono le due applicazioni che i consumatori maggiormente utilizzano, ma ne esistono molte altre che sono valide, facile da utilizzare e gratuite; è molto importante che l’altra parte sia avvisa della registrazione e che sia consenziente.