Facebook

Secondo i dati raccolti dall‘Associated Press, il periodo musulmano del Ramadan è un vero e proprio affare per il social network Facebook. Il motivo è semplice, gli utenti passano molto più tempo sulla piattaforma.

Quest’anno il periodo del Ramadan si concluderà il prossimo 4 giugno 2019, iniziato lunedì 6 maggio 2019. La data esatta cambia ogni anno, dato che dipendono da osservazioni astronomiche locali e possono variare a seconda dei paesi.

 

Facebook trae vantaggio dal Ramadan

Ramadan è il nome del nono mese dell’anno nel calendario lunare musulmano, quello in cui Maometto ricevette la rivelazione del Corano. Per i musulmani è un mese sacro, quello del digiuno, mese dedicato alla preghiera e alla meditazione. In questo periodo i musulmani praticanti, adulti e sani non possono mangiare, bere, fumare e praticare sesso dall’alba al tramonto. Negli ultimi anni però il modo in cui i fedeli trascorrono le proprie giornate è cambiato molto, soprattutto con l’evolversi della tecnologia.

Leggi anche:  Facebook ti paga in cambio delle informazioni sull'utilizzo delle app

Secondo i dati raccolti dall’Associated Press, in Medio Oriente durante il mese del Ramadan, il tempo trascorso sul social network Facebook aumenta del 5%. Cresce ovviamente anche il tempo speso su altre piattaforme come YouTube con un aumento del 151%. Questo aumento è dovuto al fatto che i fedeli in questi giorni possono passare molte ore svegli durante la notte e questo li porta a navigare sui social network.

Tutto questo, porta un grandissimo vantaggio agli inserzionisti delle piattaforme come Google e Facebook. Il Managing director di Facebook ha spiegato ad AP: “Più tempo trascorrono sulle nostre piattaforme, più gli inserzionisti si sforzano di raggiungere gli utenti. È questo meccanismo a spingere le nostre entrate“.