Agenzia delle Entrate app

Si parla sempre più spesso di Fisco e accertamenti fiscali. Chi possiede un conto Unicredit, San Paolo e BNL potrebbe essere soggetto a nuovi controlli da parte del Fisco. Il lavoro svolto dagli enti renderà sempre più difficile l’evasione fiscale.

Infatti gli evasori fiscali in Italia hanno ancora vita breve. L’Agenzia delle Entrate sta operando con una serie di controlli sempre più selettivi e con rigide regole ferree. Grazie al Decreto Dignità e le molte novità che ha comportato, “truffare” lo Stato non sarà un’impresa semplice (fortunatamente).

Accertamenti sempre più frequenti per i correntisti Unicredit, BNL e San Paolo

Adesso l’Agenzia delle Entrate potrà controllare la dichiarazione dei redditi con le spese effettuate dai contribuenti. Valutando la proporzione, sarà più facile individuare chi evade le tasse.

Non appena si capirà che il tenore di vita del contribuente è superiore del 20% rispetto al suo reddito, verrà effettuato un accertamento. Dopo di ciò, dovrà portare delle prove per dimostrare di potersi permettere l’acquisto “di lusso”. I controlli verranno fatti in base al tenore di vita dell’intera famiglia.

Ovviamente il redditometro analizzerà soltanto le spese importanti, come l’acquisto di un immobile o di una vettura di lusso. Verranno analizzati anche i depositi bancari eccessivi, che potrebbero essere un’alternativa per gestire i soldi di un lavoro svolto in nero.

Sottoposti a controlli saranno anche le spese domestiche e tecnologiche, quelle per la salute, oltre ai viaggi e perfino gli acquisti per gli animali domestici.