apple-cina-guerra-commerciale

Il mercato cinese di Apple negli ultimi mesi è stato pessimo tanto che sono stati registrati i numeri più bassi degli ultimi anni. La guerra commerciale in atto sta colpendo Huawei duramente, ma è ovvio che non l’unica parte che sta subendo tutto questo, o meglio i cinesi non sono gli unici che pagheranno tale scelte politiche/economiche. Considerando il colosso cinese appena nominato come portavoce della nazione in fatto di smartphone allora Apple lo è per gli Stati Uniti.

In Cina ci sono diversi partner della compagnia di Cupertino i quali sono i responsabili della produzione degli iPhone, principalmente. Se sarebbe facile aspettarsi una contromossa da parte di Pechino impedendo la produzione allora non si tiene conto di un aspetto importante. Impedire la produzione di tali dispositivi equivale alla perdita di miliardi oltre che a togliere lavoro ai propri cittadini. Per fortuna della Cina però non serve una simile mossa in quanto nel paese è la stessa popolazione che sta facendo il lavoro sporco, se così vogliamo definirlo.

Leggi anche:  Telefonini: scordatevi il 4G e 5G, ecco i modelli che valgono una fortuna

 

Apple e il mercato cinese

Le previsioni indicano un dimezzamento nei mesi che seguiranno per quando riguarda le vendite di qualunque prodotto Apple. Questo sarà dovuto alla risposta della popolazione cinese che ovviamente si sentiranno attaccati dagli Stati Uniti. La risposta più ovvia sarà il non comprare niente associato a Cupertino. Considerando che la Cina è il primo mercato degli smartphone a livello anche pochi punti percentuale sono una grave perdita per i conti della compagnia. Di sicuro sarà interessante guardare come nel futuro la situazione si evolverà.