Whatsapp disattivato su questi smartphone

WhatsApp è in una fase di trasformazione costante. La chat di messaggistica istantanea da qui al futuro prossimo ha in agenda tante novità. Nel corso delle ultime settimane abbiamo presentato quelle che sono le principali funzioni in arrivo sulla piattaforma. Se molte di queste funzioni contemplano il benestare degli utenti, altre invece sono a dir poco invise.

 

WhatsApp, le pubblicità arriveranno soltanto nel 2020

Per gli appassionati della chat c’è una cattiva ed una buona notizia. La cattiva notizia è che l’arrivo delle pubblicità su WhatsApp è confermato; la buona invece è che l’upgrade che introduce le inserzioni viene spostato nel 2020 rispetto a quelle che erano le attese.

Le indiscrezioni delle ultime ore confermano anche quelle che sono gli elementi conosciuti riguardo la tanto temuta novità. Le pubblicità su WhatsApp interesseranno solo ed esclusivamente la sezione delle “Storie”. Il meccanismo ricalca un po’ quello già presente su Instagram dove gli utenti tra un video e l’altro degli amici sono chiamati a visualizzare un contenuto sponsorizzato sul social.

Le conversazioni non saranno direttamente interessate dalle pubblicità. Almeno per ora quindi tra una discussione e l’altra su WhatsApp gli utenti non dovranno convivere con ads o annunci di vario genere.

La scelta di puntare sulle pubblicità per WhatsApp è essenziale. Per monetizzare la piattaforma ha scelto questa via anziché ritornare sui tanto odiati profili a pagamento.