rete 5G regno unito

Il più grande operatore di telefonia mobile inglese sta per accendere la rete 5G nel Regno Unito. Già da questa settimana, EE attiverà la prima rete 5G partendo da sei città coperte già dal 30 maggio per arrivare ad altre dieci località entro la fine del 2019.

L’approccio dell’operatore tende a sviluppare prima di tutto le parti più trafficate di ogni città e subito dopo quelle a meno densità. Le città interessate dall’arrivo della rete 5G sono Londra, Cardiff, Edimburgo, Manchester, Birmingham e Belfast.

Se parliamo della capitale inglese, l’approccio di EE si traduce in una copertura primaria delle principali stazioni ferroviarie e aree come il Covent Garden di Londra. C’è inoltre grande attesa tra gli utenti di telefonia mobile, poiché alcuni di loro si aspettano di navigare a velocità di 1 Gbps entro la fine del 2019.

 

Rete 5G in partenza nel Regno Unito da Londra e altre città

Ma è l’affidabilità della rete a rappresentare i principali punti di forza di EE, poiché le connessioni 5G utilizzeranno uno spettro di banda ad alta capacità e renderanno più efficiente l’uso delle frequenze. In questo modo, più utenti saranno connessi a un singolo hotspot, con uno standard del segnale qualitativamente migliore.

La prima fase dell’installazione terminerà nel 2022, anno in cui la rete 5G di EE sarà operativa e già pronta ad accogliere nuove bande di frequenze e nuove tecnologie. A partire dal 2023, invece, saranno abilitate le funzionalità critiche a bassa latenza, la segmentazione della rete, ci sarà più velocità e una migliore gestione del traffico dati in tempo reale.

Infine, EE si propone di aggiornare 100 siti al mese ampliando ulteriormente la propria rete nel 2020. Come sappiamo, il 5G non soppianterà il 4G, ed entrambe le reti faranno parte di una hub per coniugare la fibra ottica con i servizi wireless.