telefoni cellulari rari

Sicuramente molti di noi avranno nel proprio cassetto dei vecchi telefoni. Magari i primi cellulari, i famosi “star-tac”, i Nokia “3310“, i “Sony-Ericsson” con lo sportellino colorato; oggi molti modelli del passato possono valere una fortuna.

La tecnologia si muove “con passi da gigante” e l’evoluzione non si arresta. Se pensiamo ai nostri attuali smartphone e volgiamo lo sguardo al passato, sembra passata un’intera “era”. Eppure parliamo soltanto di quindici anni fa. Adesso possiamo scaricare file, condividere qualsiasi documento in maniera agevole in “nano-secondi”, fare fotografie di alta qualità e perfino editing video.

Senza dimenticare gli smartwatch, tanto sognati dopo i film di Star Trek e James Bond. Oggi viviamo il famoso mondo del futuro che sognavamo, e con l’avvento del 5G, saremo in grado di fare cose mai pensate prima d’ora. E forse, anni fa, non avremmo mai pensato che i nostri vecchi telefoni con l’antenna estraibile, un giorno sarebbero valsi migliaia di Euro.

Non buttate via i vostri vecchi cellulari

Molti di voi sicuramente avranno conservato il vecchio cellulare, magari il primo mai acquistato nella propria vita. C’è chi lo ha fatto per ricordo, chi invece li colleziona. Oggi vi sveleremo invece, i modelli più gettonati fra i collezionisti, che potrebbero essere venduti a prezzi inimmaginabili.

Il primo cellulare venduto al mondo è il Motorola DynaTAC 800X, nato nel 1973, grazie al genio di Martin Cooper, un ingegnere che lavorava per l’azienda. Oggi vale ben 1000,00 Euro. Anche il Nokia 6110 e il primo iPhone presentato al mondo, il 2G, hanno un valore che sorpassa il migliaio di Euro, ovviamente se i dispositivi sono tenuti in ottime condizioni. Il modello più ricercato al mondo invece, che vale ben 9500,00 Euro, è il Nokia Mobira Cityman 900.