OnePlus 5 oneplus 5t android google

Il lavoro svolto dagli sviluppatori di OnePlus è stato eccezionale nel corso di questi anni. Basti pensare che OnePlus 3 e 3T in queste settimane hanno ricevuto l’aggiornamento ad Android Pie 9.0, con le ovvie limitazioni legate all’hardware.

Si tratta del terzo major update rilasciato per i device e nessun produttore ha supportato così tanto i propri smartphone. Ecco quindi che non sorprende scoprire che anche OnePlus 5 e 5T saranno supportati per tre anni e di conseguenza riceveranno tre major update.

L’azienda ha confermato che Android Q, per il momento ancora in versione beta, arriverà su OnePlus 5 e 5T. I due smartphone hanno fatto il proprio debutto sul mercato nel corso del 2017 e al lancio equipaggiavano Android Nougat. L’anno successivo hanno ricevuto Android Oreo e in seguito Android Pie.

Buone notizie per gli utenti OnePlus 5 e 5T

Al momento non è chiare le tempistiche di rilascio ufficiali. La nuova versione del sistema del robottino verde dovrebbe debuttare entro la fine dell’anno. Molto probabilmente il brand rilascerà l’aggiornamento nel corso del 2020 per effettuare le opportune verifiche e gli adattamenti necessari. Quello di cui siamo certi invece è che alcune feature di OnePlus 7 e 7 Pro saranno introdotte anche sui dispositivi più datati.

Leggi anche:  Vodafone propone in super sconto Huawei P20 Lite e Mate 20 Lite

L’azienda ha confermato che le famiglie di device OnePlus 5 e 6 riceveranno la Fnatic Mode, la modalità che migliora le prestazioni di gioco, e la Zen Mode, una modalità che permette di ridurre le distrazioni disabilitando social e messaggi. Verranno inoltre abilitate le risposte rapide in Landscape, la possibilità di registrare lo schermo o di effettuare un boost della memoria RAM.