Trump-White-House-huawei-ban-infastrutture-MGN

La guerra commerciale tra USA e Cina si intensifica. Il presidente degli Stati Uniti Trump ha avviato un ordine esecutivo. Esso autorizza il governo federale a bloccare le compagnie statunitensi dall’acquistare apparecchiature straniere per le telecomunicazioni.

Da allora il governo federale sta rimuginando tali azioni. Questa potrebbe essere vista come la mossa più pericolosa contro la Cina. Di recente, il presidente Donald Trump ha aumentato le tariffe per $ 200 miliardi di importazioni cinesi. La Cina ha risposto lunedì, imponendo prelievi su $ 60 miliardi di dollari di merce USA.

Huawei risponde a Trump

Trump fa affidamento sulla Legge internazionale sui poteri economici di emergenza. Essa autorizza a regolare le decisioni aziendali in risposta a una chiara minaccia nazionale. L’ordine conferisce al ministro del Commercio le prerogative per determinare i paesi che sono potenziali minacce nazionali. Tuttavia, gli esperti affermano che l’ordine è chiaramente rivolto a Huawei. L’ordine ha effettivamente “eliminato” l’intenzione di Huawei di partecipare all’installazione della rete 5G americana.

Leggi anche:  Huawei e HiSilicon presto al lavoro su un modem compatibile con il 5G

Il dipartimento del commercio ha dichiarato di aver collocato la società e gli affiliati in un elenco di aziende considerate a rischio per la sicurezza nazionale. L’elenco impedirà l’acquisto di parti e tecnologie americane senza chiedere l’approvazione del governo degli Stati Uniti.

Huawei ha affermato che la società rimane il “leader senza pari nel 5G”. Ha inoltre suggerito che un divieto solleverebbe “gravi problemi legali”.

“Siamo pronti e disposti a collaborare con il governo degli Stati Uniti e proporre misure efficaci per garantire la sicurezza dei prodotti”, ha detto il portavoce. “Le restrizioni serviranno solo a limitare gli Stati Uniti ad alternative inferiori ma più costose, lasciandoli in ritardo nella distribuzione 5G”.