Facebook Live

Il social network Facebook ha recentemente preso una decisione molto importante per salvaguardare la sicurezza dei propri utenti che navigano sulla piattaforma. La decisione è sicuramente stata presa in seguito all’attentato terroristico, mandato in onda in diretta, delle due moschee in Nuova Zelanda.

Il colosso di Menlo Park ha infatti subito molte ripercussioni dopo aver permesso ad uno dei terroristi di pubblicare in diretta ciò che stava succedendo. Per questo motivo ha deciso di limitare l’uso della funzione live ad alcuni utenti. Scopriamo i dettagli.

 

Facebook ha deciso di limitare le dirette di alcuni utenti

La piattaforma limiterà l’uso della sezione Live a tutti gli utenti che violano certe regole imposte dal social, compresa la policy sui gruppi e gli individui pericolosi. A renderlo noto è stata la piattaforma stessa attraverso un post: “chiunque violerà le nostre politiche più serie sarà limitato nell’uso del Live per un certo periodo di tempo, ad esempio 30 giorni, a partire dalla prima violazione“.

Leggi anche:  Instagram Direct verrà chiusa a breve, ecco i motivi

Il gruppo guidato da Mark Zuckerberg ha anche annunciato di aver siglato una nuova collaborazione da 7.5 milioni di dollari con tre atenei americani. L’obiettivo è quello di migliorare la tecnologia che permette di individuare video ed immagini manipolati per sfuggire ai controlli e venir postati ugualmente. La piattaforma inoltre, intende estendere le restrizioni ad altre aree nelle prossime settimane.

Inizierà impedendo agli stessi trasgressori di creare annunci o avvisi pubblicitari sulla piattaforma. La collaborazione con le tre università americane, che sono The University of Maryland, Cornell and The University of California, Berkeley, sono ovviamente finalizzate a trovare nuove tecniche per proteggere i propri utenti.