google-hq-india-antitrust-indagine

La Commissione della concorrenza indiana ha avviato un’indagine antitrust su Google a partire da metà aprile. Si ritiene che l’inchiesta duri un anno con i dirigenti della compagnia che dovrebbero essere convocati presto dalla CCI.

Google è di nuovo nei guai legali, questa volta in India con la Competition Commission of India, che ha avviato un’indagine antitrust contro la compagnia. Secondo due fonti che parlano con Reuters, la CCI ha iniziato a esaminare Google per aver abusato del suo potere come il sistema operativo mobile più popolare e per bloccare i rivali in India a partire da febbraio.

Google ha subito un caso simile in Europa

Le fonti hanno confermato che erano state prese prove sufficienti per avviare un’indagine completa. Tuttavia, tali informazioni non sono mai state rese pubbliche. La CCI non ha risposto alle richieste di commenti. Fonti interne sostengono che la sonda durerà circa un anno. I dirigenti di Google verranno convocati a comparire davanti alla CCI nei prossimi mesi.

Leggi anche:  Google Maps si aggiorna: due novità lasciano gli utenti senza parole

Un caso analogo in Europa in cui Google ha dovuto pagare ammende di 4,3 miliardi di euro (circa 5 miliardi di dollari). Il caso UE incentrato sulla società richiedeva ai produttori che utilizzavano il sistema operativo Android di installare il suo browser Chrome per l’accesso al Play Store, fornendo così alla compagnia un vantaggio ingiusto. Google ha impugnato la decisione, ma ha anche accettato di consentire agli utenti Android in Europa di scegliere un browser o un motore di ricerca diverso.

L’importo della sanzione che la CCI potrebbe imporre a Google in questo momento non è chiaro. Tuttavia, ha il potere di imporre una penalità fino al 10% dagli ultimi tre esercizi finanziari a partire dalle entrate dei prodotti in questione.