WhatsApp: spiare un utente in chat è ora legale e semplicissimo con un trucco

Ad oggi uno dei più grandi paradossi è di certo quello che neanche un’app famosissima come WhatsApp riesce a tenere gli utenti lontani dai guai. Truffe, inganni e fake news invadono infatti la chat ormai da svariati anni e in molti sono arrivati addirittura ad andare via.

Questa situazione è stata parzialmente tenuta a bada dal nuovo aggiornamento che ha permesso agli utenti di restare più tranquilli. Inoltrare una catena è infatti possibile solo per un numero massimo di 5 volte e non più 21, ma il problema più grave sarebbe un altro. Ogni chat è privata per oggi utente, ma qualcuno proprio mediante WhatsApp è riuscito più volte a spiarne i contenuti. Questo ha dunque fatto scandalo a tal punto da arrivare a condannare l’app.

 

WhatsApp: spiare un utente in chat non è mai stato così semplice grazie al nuovo sistema, ecco come è possibile farlo

Qualche tempo fa ogni giornale ne parlava: WhatsApp ha subito più volte la piaga dello spionaggio. Ora però che le difese sono state ancor di più innalzate, sembra che gli utenti abbiano acquisito una certa sicurezza.

Leggi anche:  Whatsapp: l’app amata dagli utenti scompare da alcuni smartphone

Non bisogna però mai cantar vittoria, dato che secondo il parere di qualche cliente più esperto, esisterebbe un metodo. La possibilità di spiare un utente è ancora presente, ma non per quanto concerne il contenuto delle chat. Si tratta infatti dei suoi movimenti: entrata ed uscita. Grazie all’app What’s Tracker è possibile avere una notifica istantanea nel momento in cui l’utente monitorato decide di entrare o uscire. A fine giornata sarà inoltre disponibile anche un report. Ricordiamo al pubblico che l’app è gratuita al 100%, per cui non dovrete fare altro che recarvi sul Play Store.