flexacoin

Verrà lanciata oggi una nuova rete di pagamenti chiamata Flexa che permetterà di acquistare tramite criptovalute nei negozi fisici. La tecnologia attualmente supporta bitcoin, etere, denaro bitcoin e il dollaro, e funzionerà presso i rivenditori tra cui GameStop, Nordstrom, Whole Foods, Caribou Coffee, Jamba Juice e Crate and Barrel. L’obiettivo finale di Flexa è supportare i pagamenti utilizzando qualsiasi criptovaluta per pagare qualsiasi commerciante.

Paghi i tuoi articoli usando l’app di Flexa, Spedn, che genera un codice QR che scansiona al registro di cassa. Il commerciante riceve il pagamento immediato in dollari e l’importo equivalente di criptovaluta viene addebitato dal tuo portafoglio nell’app Spedn.

 

Il sistema è supportato dalla valuta FlexaCoin di Flexa

Al fine di ottenere questo pagamento immediato, Flexa ha un processo complicato che si sta sviluppando in background. Flexa utilizza la sua criptovaluta, FlexaCoin, per proteggere ogni transazione prima che sia approvata dalla rete della moneta originaria. Il protocollo Flexa Network funziona come intermediario per ogni pagamento. Paga il commerciante in contanti e poi passa attraverso il processo più lento per riscuotere il pagamento direttamente dal portafoglio dove sono custodite le criptovalute, ma non il tuo. La rete si sta essenzialmente assumendo il rischio di non scambiare la criptovaluta direttamente dal portafoglio del cliente e utilizza la valuta FlexaCoin come garanzia. È un processo piuttosto complicato, ma sembra che sia questo ciò che è necessario per effettuare pagamenti immediati.

Rendere le criptovalute utilizzabili nei negozi fisici è diventata una sfida chiave per le reti valutarie digitali. Sebbene i rivenditori siano in grado di creare i propri portafogli di criptovaluta e di effettuare pagamenti direttamente, ciò li espone alla volatilità dei prezzi e alle lente velocità di transazione delle reti blockchain. Coinbase, uno dei maggiori exchange di criptovaluta, ha recentemente adottato un approccio diverso, lanciando una carta di debito Visa che estrae la criptovaluta dal portafoglio digitale. Tuttavia, una carta simile negli Stati Uniti  è stata eliminata in aprile dopo aver funzionato per poco più di tre anni.