WhatsApp si oppone, ma ecco il metodo per spiare gli utenti gratis e legalmente

WhatsApp ci ha abituato ad una lunga serie di trasformazioni nel corso di questi anni. La piattaforma di messaggistica istantanea riceve costantemente degli upgrade che aggiungono funzioni opzionali alle semplici conversazioni. Pochi giorni fa, in California, è andata in scena la consueta convention “Facebook F8”: in quest’occasione abbiamo scoperto un futuro strumento della chat.

 

WhatsApp, le telefonate arriveranno anche sulla piattaforma desktop

In aggiunta a quelle che erano le notizie attese sulla Dark Mode e sulla prossima applicazione originale per iPad, gli sviluppatori WhatsApp hanno lavorato anche sulla versione Web. Chi utilizza la piattaforma sul proprio dispositivo fisso a breve potrà anche provare la funzione per le telefonate voce.

La sostanza di questo upgrade è molto semplice: grazie ad una normale connessione WiFi di supporto, gli utenti potranno chiamare – con il proprio computer – tutti i contatti della propria rubrica. Le telefonate, in perfetto stile WhatsApp, non avranno costi. L’unica differenza rispetto alla versione per smartphone che tutti conosciamo, è che su WhatsApp Web per ora non saranno attive le videochiamate e le chiamate aperte a più contatti contemporaneamente.

L’obiettivo di WhatsApp con questo aggiornamento è quello di accreditarsi come una pizza virtuale a tutto tondo. Nella fattispecie, il servizio di casa Facebook vuole contrastare Skype che su sui device fissi gode ancora di un certo predominio. A breve partiranno le sperimentazioni: vi aggiorneremo sul roll out di tale strumento quanto prima.