aumenti-operatori

Alcuni consumatori si ritrovano spesso con il credito residuo azzerato e non ne capiscono il motivo; alcuni gestori telefonici nascondono alcuni costi che i clienti non sanno di dover sostenere. Per questo motivo che il consumatore dovrebbe sempre informarsi accuratamente durante l’attivazione di un’offerta telefonica perché potrebbero esserci dei servizi che non sono inclusi nel piano tariffario; scopriamo insieme alcuni servizi che potrebbero essere a pagamento.

Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia nascondo dei costi che azzerano il credito residuo

I gestori telefonici Wind, Vodafone, Tim e 3 Italia in questo mese di Maggio stanno lanciando delle offerte super convenienti ma a volte, è meglio non fidarsi di questi prezzi low cost; spesso, capita che il nostro credito residuo si azzera e non conosciamo il reale motivo. Alcuni clienti non sanno che ci sono alcuni servizi al di fuori della tariffa telefonica che sono a pagamento; stiamo parlando di servizi come la segreteria telefonica, il servizio Ti ho cercato o semplicemente il controllo del credito residuo.

Leggi anche:  3 Italia: le uniche 2 offerte a meno di 7 euro al mese

Per esempio, la segreteria telefonica ha un costo di 1,50 Euro a chiamata per i clienti Tim, i clienti Vodafone sostengono il prezzo giornaliero di 1,50 Euro se decidono di attivarla mentre, i clienti Wind devono sostenere un prezzo per ogni minuto, ovvero 0,12 centesimi di Euro.

Anche il controllo del credito residuo in certi casi è a pagamento; per esempio, per i clienti Vodafone il costo è di 0,40 centesimi di Euro per ogni chiamata; difatti, i clienti risparmiano se controllano il proprio credito direttamente dall’applicazione My Vodafone perché è a costo zero.