spotify-aggiornamento-stile-instagrma-storyline

Una canzone può assumere molte forme e significati, a seconda di chi la sta ascoltando e a che punto della loro vita sono. Tutti noi abbiamo le nostre interpretazioni, ma sono sempre curioso di sapere quale sia stata l’ispirazione dell’artista, per capire meglio da dove provengono.

Ecco perché spesso mi ritrovo a leggere le carte di Behind the Lyrics di Spotify ogni volta che le incontro. Ma il servizio di streaming musicale sembra aggiungere la sua rotazione interna che non si basa sul servizio Genius di terze parti, fornendo agli artisti una nuova funzione Storyline.

Spotify, nuova funzione in arrivo

Per gli utenti, le schede Storyline appaiono sotto la schermata Now Playing (devi tirare su se vedi una carta che sbircia dal fondo), e le poche che si trovano appaiono sotto le carte di Genius Behind the Lyrics.

Presentano un’interfaccia utente simile a Instagram per le storie, con artisti in grado di scegliere una o più immagini, digitare testo ed evidenziare le parti che desiderano. Tocca sul lato destro della carta per passare alla parte successiva della storia, o sul lato sinistro per tornare alla precedente.

Leggi anche:  Instagram: cosa fare per avere un profilo aziendale, i passaggi

Le carte sono già disponibili in Spotify nella versione v8.5.5.853, anche se potrebbero essere state implementate nelle versioni precedenti. È possibile trovarli sotto Sucker di Jonas Brothers e diverse canzoni di Billie Eilish.

Finora, solo pochi artisti / canzoni sembrano usare queste carte Storyline. Essi sono molto meno delle canzoni che supportano Behind the Lyrics. Non è chiaro se Spotify voglia terminare completamente la collaborazione Genius e sostituire quelle con le proprie. Potrebbe vedere Storyline come una funzione complementare con meno attenzione ai testi e più interesse per la prospettiva dell’artista. Ciò darebbe loro la libertà di dire la propria storia dietro una canzone e permettere ai fan di scoprire interessanti novità sulle loro canzoni preferite.